Roma (askanews) - Sarà l'estate del mare italiano: è quanto emerge dai dati sui noleggi di barche a vela e motore che stanno registrando un vero e proprio boom. Nei primi mesi dell'anno le prenotazioni sono aumentate dell'87% e potrebbero superare i 500 milioni di euro tra noleggio vero e proprio e spese collegate (soprattutto per carburante e approvvigionamenti alimentari, la cosiddetta cambusa). "Negli ultimi anni - dice Francesca Bedeschi, amministratore delegato di ItalyCharter, una delle maggiori agenzie italiane di noleggio barche - il mondo della nautica e del noleggio di barche è molto cambiato: se prima questo tipo di vacanza poteva essere considerata di lusso, oggi si parte da prezzi che possono essere di cento euro a persona al giorno e quindi è una vacanza comparabile con una qualsiasi vacanza in albergo. La maggior parte dei clienti sono stranieri: tedeschi, austriaci, svizzeri. con un forte incremento quest'anno dagli Stati Uniti e dall'America del Sud. Gli americani chiedono soprattutto Capri e la costiera amalfiatana, mentre gli italiani chiedono soprattutto la Sardegna e la Sicilia".