Roma, (askanews) - La crisi colpisce gli incassi al botteghino ma non ferma laproduzione. Sono più di 50 i titoli italiani che usciranno alcinema nel 2015, tra registi campioni d'incassi e giovani chedopo l'ottimo esordio cercano il bis.Kim Rossi Stuart tornerà regista con "Il centro del mondo".Rivedremo sul set Carlo Verdone con un nuovo film dopo ilsuccesso di "Sotto una buona stella" e Paolo Virzì dopo "Ilcapitale umano", molto apprezzato anche all'estero. E c'è grandeattesa anche per il nuovo film di Giuseppe Tornatore, "LaCorrispondenza", con Jeremy Irons e Blake Lively.Nel 2015 torneranno sul set anche Sydney Sibilia, regista di"Smetto quando voglio" e Pif, regista di "La mafia uccide solod'estate". E Daniele Luchetti con "Il Papa della gente" su PapaFrancesco.Nuove commedie per Fausto Brizzi con "Forever Young", IvanCotroneo, Paolo Genovese, Luca Miniero, Leonardo Pieraccioni eMassimiliano Bruno, che ha scritto con Paola Cortellesi, che saràanche protagonista, "Gli ultimi saranno ultimi".Per non dimenticare Alessandro Siani, che potrebbe slittare peròcon l'uscita del nuovo film a gennaio 2016, in attesa di CheccoZalone che punta al Natale 2015.