Roma, (askanews) - Mario Vargas Llosa ha presentato a Madrid il suo nuovo spettacolo teatrale "Los cuentos de la peste" - "I racconti della peste" - liberamente ispirato alle novelle del Decameron, in cui lo scrittore premio Nobel peruviano indossa i panni del protagonista."E' un'opera molto libera e per questo dico che è ispirata al Decameron, piuttosto che un adattamento dell'opera di Boccaccio", ha spiegato Llosa. Un gruppo di persone, tra cui il protagonista, si ritrovano in una villa fuori Firenze e si intrattengono raccontando storie, mentre la peste devasta la città."Il terrorismo per esempio è una delle pesti della nostra epoca. Nel 21esimo secolo la peste si chiama terrorismo", ha dichiarato lo scrittore, 78 anni.L'autore era già apparso in alcuni ruoli nei suoi lavori precendenti, ma è la prima volta che rimane sul palcoscenico per tutta la durata dello spettacolo, un'esperienza da lui definita "terrificante": "Terrore, panico, paura. Mi chiedo ogni giorno se non è stata una pazzia lasciarmi coinvolgere. Allo stesso tempo è così stimolante, così eccitante. E' un'esperienza nuova e rigenerante", ha confidato.(immagini Afp)