Milano, 28 feb. (askanews) - Sean è Sean, e come 007 non ha rivali: parola della ex bond girl Ursula Andress. Abiti casual e cappellino in testa, 79 anni il 19 marzo, l'attrice che ha fatto sognare milioni di spettatori con quel bikini indossato nel film "007 licenza di uccidere" è nel Principato di Monaco per ricevere il premio di "Donna più affascinante del cinema" alla dodicesima esizione del Monte-Carlo Film Festival di Ezio Greggio. Un'occasione per ricordare quel film che la lanciò nel 1962"Io sono la stata la più fortunata perché dopo 50 anni si ricorda ancora il mio film, è stato per me il primo", ha ricordato. Sempre in tema di agenti segreti, quasi inutile chiederle quale sia il suo preferito. Ursula Andress ha bocciato Daniel Craig come James Bond. "Mi piace come attore ma è difficile seguire a Sean, aveva magnetismo, savoir fair, è difficle. Craig è un bravo attore ma Sean è Sean". In "007 Licenza di uccidere" la sua uscita dall'acqua come una venere moderna è considerata una delle scene più conosciute e più sexy della storia del cinema: "Sono stata fortunata perché non ho fatto assolutamente niente, sono uscita dall'acqua, tutto qua". Ora come bond girl è il turno di Monica Bellucci: "Non so che parte faccia ma la Bellucci è una bellissima donna", ha concluso.