Milano, (askanews) - Torna dal 5 al 9 ottobre all'UniCredit Pavilion, in Piazza Gae Aulenti a Milano, il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, l'appuntamento con il cinema del reale aperto al pubblico. Giunto alla seconda edizione, il Festival presenta un calendario ricco di anteprime, proiezioni, incontri e il debutto della nuova sezione Industry, Visioni Incontra, che ha l'obiettivo di dare visibilità a 17 progetti di documentaristi italiani che potranno incontrare professionisti del settore come editor televisivi, produttori e distributori. L'edizione 2016 del Festival del documentario sarà un'occasione per approfondire tematiche di grande attualità come il coraggio delle donne, istruzione e cultura, web e privacy, migrazione e integrazione, legalità e giustizia, identità di genere e il rapporto con la malattia.

Ad aprire le proiezioni aperte al pubblico giovedì 6 ottobre il documentario "Rupture: Living With My Broken Brain diretto da Hugh Hudson il regista di Momenti di Gloria e prodotto da Maryam d'Abo, protagonista del film che racconta la storia della sua malattia. Nelle parole di Serena Massimi, responsabile UniCredit Pavilion, Events and Art Management, il senso di questa seconda edizione del Festival: "Rinnovare l'impegno che Unicredit ha preso l'anno scorso quando con l'aiuto di FrankieshowBiz ha creato questo Festival per valorizzare il cinema documentario, promuoverlo e cercare di farlo conoscere meglio al grande pubblico".

Il Festival, con la direzione artistica di Fabrizio Grosoli, presenta quest'anno oltre 30 film documentari, con 14 titoli selezionati per il concorso Storie dal mondo contemporaneo su più di 200 film iscritti, 9 titoli internazionali in anteprima italiana e 8 titoli fuori concorso della migliore produzione cinematografica icontemporanea targate Rai Cinema, Istituto Luce-Cinecittà e Rsi (Radio Televisione Svizzera italiana).