Milano (askanews) - Uno studio-museo che diventa a sua volta teatro di una mostra di arte contemporanea dedicata al designer che in quello studio ha creato i suoi memorabili oggetti. Al centro di questo intrigante corto circuito culturale c'è la figura di Achille Castiglioni, cui la Triennale di Milano dedica una esposizione fuori dal comune nello studio di piazza Castello, dal titolo "Le regole del gioco" e a cura di Luca Lo Pinto. "Ho subito pensato - ci ha detto il curatore - avendo già in precedenza lavorato in luoghi simili, di non concepire una mostra tematica, ma più che altro usare il luogo stesso, nelle sue tante emanazioni, come punto di partenza per la mostra, invitando una serie di artisti italiani e internazionali con una serie di linguaggi molto diversi e di generazioni anche molto diverse, prima di tutto a visitare questo luogo, a viverlo, a intervenire con delle opere e degli interventi pensati appositamente".Nello studio di Castiglioni, tra lampade che hanno fatto la storia del costume e tracce di una creatività di prim'ordine, diciotto artisti si sono mossi con discrezione, inserendo, come per esempio nel caso di Céline Condorelli, lampadine con delle scritte sul bulbo, oppure, nell'interpretazione di Charlotte Posenenske, posizionando opere monocrome sugli stipiti delle porte. "Le opere - ha aggiunto Lo Pinto - sono inserite nella casa in maniera molto sottile e mi interessava il fatto che la mostra venisse sempre raccontata e soprattutto Giovanna, la figlia di Achille Castiglioni sarà presente nella casa e racconterà e guiderà i visitatori".Proprio la persona di Giovanna Castiglioni, poi, ha offerto a Patrick Tuttofuoco l'opportunità di creare una sorta di opera vivente, sotto forma di vestito concettuale che la signora indosserà durante le visite guidate allo studio. Insomma, ci sono tutti gli elementi per essere affascinati, anche dal talento di Carol Rama, e, soprattutto, per ricordare che, accanto ai musei tradizionali, ci sono a Milano anche moltissime piccole ricchezze che l'arrivo di Expo potrebbe aiutare a valorizzare.