Alla vigilia della 25 trionfale stagione di concerti, un celebre quartetto d'archi rischia di perdere il proprio leader, il violoncellista Peter Mitchell, al quale viene diagnosticato il morbo di Parkinson. Quando Peter annuncia di volersi ritirare al termine della stagione, i suoi tre colleghi si ritrovano ad un bivio. I diversi "ego" artistici e personali, e l'inatteso esplodere di passioni incontrollabili, mettono presto in pericolo la loro lunga amicizia e collaborazione. Robert Gelbart, il secondo violino del quartetto, dopo anni di sacrifici e lavoro a favore del gruppo annuncia di voler eseguire alcune parti da primo violino, alternandosi quindi con il severo collega Daniel Lerner. Juliette Gelbart, moglie di Robert e virtuosa della viola, non riesce dal canto suo ad accettare la malattia di Peter, che per lei ha sempre rappresentato una figura paterna nella vita e non solo il leader del gruppo. Juliette si dimostra incapace di capire e supportare le nuove ambizioni del marito, con inevitabili conseguenze sul loro matrimonio. La figlia Alexandra, violinista di talento, sottoposta a una tensione costante, perde a sua volta il controllo e si abbandona a storie sentimentali che mettono ancor più alla prova il suo carattere ancora fragile...