Teheran (TMNews) - Il gran lusso dei tempi dell'Orient-Express torna a correre sui binari che uniscono l'Europa all'esotismo del Levante. Un nuovo treno, che ha proposto il tour "Gioielli della Persia", è infatti partito da Budapest e ha portato settanta turisti, principalmente britannici e australiani, fino a Teheran, nel cuore dell'Iran post khomeinista. E il viaggiatore Bob, venuto proprio dall'Oceania, racconta così gli iraniani."Sono molto simili agli australiani - ha detto sporgendosi dal finestrino - persone davvero gentili, leggendo i giornali si può ricavare un'impressione sbagliata".Quale che sia la verità sull'Iran, che certamente non è limitata alle valutazioni geopolitiche, resta il fatto che nuovo treno è piuttosto costoso: per le quasi due settimane di viaggio le tariffe oscillano tra i 10mila e i 23mila euro. Prezzi che rendono decisamente esclusiva l'esperienza persiana, e forse per questo ancora più coerente con il fascino da Mille e una notte.