Roma (TMNews) - Un medico in ogni farmacia per intervenire nei casi meno gravi e decongestionare i pronto soccorso degli opedali. E' la proposta di legge presentata dall'on. Ignazio Abrignani (Fi) illustrata al convegno "Il partenariato pbblico-privato nel Servizio sanitario nazionale" organizzato a Roma dalla Fondazione Einaudi e dal Laboratorio Liberale. "La sfida della sostenibilità finanziaria - ha scritto il ministro della Salute Lorenzin in un messaggio al convegno - ci spinge a promuovere una sinergia tra pubblico e privato. dobbiamo abbandonare l'idea di salute come voce di costo e concentrarsi sul concetto di salute come valore e occasione di investimento". Ma ascoltiamo la proposta dell'on Abrignani. "La mia proposta è quella di decongestionare i pronto soccorso degli ospedali dando la possibilità ad ogni farmacia di avere un medico, chi lo vorrà fare, soprattutto di notte. Così i cittadini avrebbero la possibilità di avere un medico vicino casa a qualsiasi ora, per capire se deve andare o no al pronto soccorso, con lo stesso costo di un ticket. Mi embra proposta utile, semplice e immediatamente realizzabile".