Roma (TMNews) - Sbarca a Roma Uber, il servizio di noleggio di auto di lusso con autista che può essere attivato sul proprio smartphone. Basta registarsi e chiedere attraverso l'applicazione gratuita di farsi raggiungere delle cinquanta circa autovetture che al momento fanno parte del servizio su Roma . Il pagamento avviene con carta di credito. Ne parliamo con Ryan Graves, direttore operativo della società:"Quello di Roma è un mercato enorme, e c'è sicuramente un grande potenziale qui; c è già un grande business riguardante le macchine da noleggio di lusso e quindi è una base sulla quale possiamo lavorare molto facilmente. È un mercato complicato in una città che può essere paragonata a Londra, una città nella quale è piuttosto complicato muoversi e quando ti trovi in una città che è complicata ma hai a disposizione un servizio che è semplice allora si può fare qualcosa di interessante. Penso anche che i flussi turistici di Roma sono così grandi che potremo avere un grande numero di clienti della Uber o semplicemente utenti che potranno preferire il valore del nostro servizio o rivolgersi a noi piuttosto che a qualcun altro".Cosa ci dice delle tariffe che applicate? "Le tariffe sono leggermente più elevate rispetto ai taxi ma credo che il valore che deriva dall esperienza della Uber compensi più che abbondantemente le tariffe più elevate". Perchè dovrei scegliere la Uber e non un taxi tradizionale? "Non credo si tratti si una lotta taxi contro Uber penso che se qualcuno deve avere un servizio un più elegante, allora Uber è la risposta". Qual è il vostro investimento e quale risposta vi aspettate? "Non è nostro costume dare delle cifre ma al momento a Roma abbiamo un team e un ufficio sul territorio e stiamo ancora facendo assunzioni. È ancora presto per fare un bilancio in termini di risposta degli utenti ma siamo sulla linea di quello che abbiamo già visto in città come Milano e cioè molto favorevole. I nostri clienti dimostrano di apprezzare il valore del nostro servizio, gli piace molto tant è vero che vediamo che tutti quelli che scaricano l'applicazione ne parlano molto velocemente con altri per condividere questa esperienza".