Roma, (TMNews) - Colori, atmosfere vintage, risate dolci-amare e personaggi particolari. E' un concentrato di tutti gli elementi tipici di Wes Anderson il nuovo film del regista, "Grand Budapest Hotel", dal 10 aprile nelle sale dopo il successo all'ultimo Festival di Berlino in cui ha vinto il Gran Premio della giuria. E' una favola ambientata tra le due guerre, nella località immaginaria di Zubrowka, e molto si svolge nella hall di un grande albergo che passa in breve tempo dal massimo splendore alla decadenza. Il protagonista è Gustave H, leggendario concierge, incredibilmente capace di soddisfare bisogni e capricci degli ospiti più esigenti, specialmente delle anziane signore. E insieme al suo fidato Zero Moustafa, giovane apprendista lobby-boy, si ritrova catapultato in un'avventura complicata dopo la morte di una di queste signore facoltose.Un giallo, la fuga rocambolesca, la prigione, una grande amicizia e un amore: "Grand Budapest Hotel" è una storia senza tempo e il cast è solo di grandi nomi: Ralph Fiennes, Bill Murray, Edward Norton, Jude Law, Willem Dafoe, Tilda Swinton, Adrien Brody, Owen Wilson e tanti altri. Un omaggio alle grandi commedie anni '30 in puro stile Anderson.