Roma, (askanews) - Una commedia spassosa, interamente ambientata in un appartamento, piena di imprevisti divertenti e confessioni inattese. Arriva in Italia, dal 29 ottobre, "Tutti pazzi in casa mia", il film del francese Patrice Leconte, regista di "Ridicule" e "La ragazza sul ponte", che racconta la giornata-incubo di un uomo, amante del jazz, che quando riesce a trovare un disco rarissimo al mercato, sogna di prendersi 5 minuti per ascoltarlo in pace nel suo salotto, ma resta vittima di una serie di situazioni assurde: dalla moglie che gli confessa il tradimento con il suo migliore amico, all'amante, amica della moglie, che vuole confessarle la liason, al figlio stravagante, ai vicini che gli piombano in casa per una festa. Insomma un disastro.Il film è tratto dalla pièce teatrale "Une heure de tranquillité". Il regista racconta:"Adattando dal teatro la prima cosa che viene voglia di fare è uscire per strada, ma se la situazione è buona non occorre. Lì era una stanza qui è ho usato tutto un appartamento, ho aggiunto personaggi e situazioni, ma già andava bene così".Nel film le situazioni assurde si accavallano tra loro, e nel finale è il caos totale."Quello che volevo sottolineare è che la società moderna è davvero frenetica - spiega Leconte - siamo presi in questo vortice e la morale è: bisogna prendersi il tempo di guardare gli altri, interagire, fare le cose con calma".Nel cast ci sono i francesi Christian Clavier, apprezzato di recente in "Non sposate le mie figlie", Carole Bouquet, e la spagnola Rossy de Palma, attrice di tanti film di Pedro Almodovar nei panni della bizzarra domestica, una scelta particolarmente azzeccata."La conoscevo attraverso Almodovar e altri film spagnoli - ha raccontato - facendo i casting ho pensato a lei, l'ho chiamata e glielo ho proposto e lei ha accettato subito. Questo insegna che nella vita quando si ha un progetto bisogna sempre provarci".