Milano, (askanews) - Franco Trentalance, tra i più famosi attori porno in Europa, con 18 anni di carriera alle spalle, commenta "50 sfumature di grigio", il film da poco uscito nelle sale italiane che sta totalizzando un record di incassi. Il film, per una casualità, esce in contemporanea con il primo romanzo di Trentalance: un thriller intitolato "Tre giorni di buio", scritto da 4 mani con il giornalista Gianluca Versace."E' un film che in tanti, quasi tutti stanno massacrando, però vanno a vederlo. Anche io non lo assolvo perchè è poco credibile: dal fatto che lei sia ingenua, romantica, pure vergine, e lui invece bello, intelligente, ricco, potente, super master di sesso a 27 anni - ha detto Trentalance - però gli va riconosciuto che, in mezzo a tanto falso moralismo, tipico di noi italiani e fare le cose ma non dirle, di nascosto va bene ma in pubblico no, un libro e un film che parlino apertamente di sesso ben vengano. Va bene che si parli di sesso come di una cosa che può dare piacere senza problemi".Secondo Trentalance il fatto che il film abbia tanto successo è indicativo: "Vuol dire che uomini e donne non sono tanto realizzati in orizzontale. Se una è tanto sorpresa da queste cose vuol dire che ha praticato poco o male"."Secondo me gli italiani non dovrebbero essere in cerca di trasgressione, dovrebbero viverla, mica con chiunque e tutti i giorni, ma così come vai al ristorante stellato una volta ogni tanto allo stesso modo dovresti concederti qualcosa di strano anche riguardo al sesso. Partendo dal presupposto di chiedersi: cosa e strano e cosa normale?" ha concluso Trentalance.