Milano (askanews) - La quinta edizione di MasterChef è ai nastri di partenza con una novità, l'arrivo dalle Cucine da incubo di Antonino Cannavacciuolo, chef stellato di Villa Crespi. Accanto agli ormai noti Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, da giovedì 17 dicembre c'è anche lo chef vicano a giudicare i 20 concorrenti scelti tra i 18mila aspiranti cuochi arrivati alle selezioni per la nuova stagione.Il clima che si respira tra i giurati è già di grande intesa: "Nei quattro mesi di produzione Antonino mi ha insegnato a parlare napoletano, io gli ho insegnato l'italiano. E' uno scambio culturale" ha detto Bastianich. Bruno Barbieri e Carlo Cracco sono convinti della ventata di freschezza portata da Cannavacciuolo: "Sarà un'edizione ancora più bella perchè Antonino darà qualcosa di più al programma. Dopo quattro edizioni era necessario fare entrare un nuovo giudice anche perchè sono cresciuti i concorrenti, le materieprime". "Era l'obiettivo portare una visione diversa rispetto a quella già nota. Mettere una persona nata al Sud, con un papà cuoco porta a giudicare in modo diverso".Ma Antonino Cannavacciuolo che giudice è? "Più che la Campania porto la mia filosofia di cucina. Ci sono errori su cui non posso scendere a compromessi per esempio sulla pasta punivo più aggressivamente perchè la pasta è la pasta" ha detto.Ma è la napoletanità il tratto innovativo portato nella quinta edizione dallo chef. "Sicuramente la parte che porterò a MasterChef è il fatto di stuzzicarci su Nord-Sud. Le ore in cui devi stare in piedi, aspettare che cucinino, controllare, sono tante per cui se c'è la parte napoletana che fa fare qualche risata il tempo passa più velocemente".In 24 puntate, con 12 prime serate, i concorrenti dovranno superare mistery box, invention test, pressure test e prove in esterna per poter accedere alla finale del 3 marzo. Finale che lo scorso anno venne bruciata dalle anticipazioni di Striscia la notizia ma che quest'anno non cambierà. "Assolutamente niente, se non il fatto che andremo a dire chi ha vinto e per primo comincio io, ho vinto io" ha detto Cracco.