Palermo (askanews) - Le tele di Antonio Ligabue approdano a Palazzo dei Normanni a Palermo. La mostra dedicata all'artista visionario di Gualtieri, intitolata "Tormenti e incanti", punta a ricostruire, in modo dettagliato e scientifico, l'intero percorso creativo di Ligabue, segnato da una triste odissea esistenziale. Ma si pone l'ambizioso obiettivo di riscriverne la natura, gli intenti e gli esiti, troppo spesso facilmente identificabili sotto la definizione di naif.Nel percorso espositivo sono presenti oltre sessanta opere ad olio, cinque sculture in bronzo e una sezione dedicata alla produzione grafica con disegni e incisioni. Tra le opere a Palermo anche degli inediti, mai esposti prima, che rappresentano figure di animali: tra questi Leopardo con Antilope.Alla presentazione della mostra curata da Sandro Parmiggiani è interventuto tra gli altri, il presidente dell'Ars e della Fondazione Federico II, Giovanni Ardizzone.