Milano (askanews) - E' ormai una tradizione milanese: per le feste natalizie a Palazzo Marino arriva una grande opera dell'arte italiana. L'assessore alla Cultura del Comune meneghino Filippo Del Corno ha presentato l'evento di questo Natale 2017:

"E' il decimo anno di questa importante iniziativa che porta a Palazzo Marino, la casa dei milanesi, un capolavoro dell'arte italiana - ha detto Del Corno -. Si tratta della Pala Gozzi di Tiziano, che ci è stata concessa in prestito dal Comune di Ancona, all'interno di un percorso di relazione e valorizzazione delle città del Centro Italia che abbiamo inaugurato con Fermo, abbiamo proseguito con San Sepolcro e ora arriviamo appunto ad Ancona".

La "Sacra Conversazione" - questo il titolo ufficiale dell'opera commissionata al grande pittore veneto dalla famiglia Gozzi - arriva a Milano dalla Pinacoteca civica di Ancona e rinnova il fascino di opere celeberrime di Tiziano, come l'Assunta dei Frari o la Pala Pesaro. Il sindaco Giuseppe Sala, ha presenziato alla conferenza stampa sulla mostra.

"Anche quest'anno - ha detto il sindaco - presentiamo un gioiello molto particolare, perché inoltre anticipa la mostra su Tiziano del 2020, quindi grazie ad Ancona lo abbiamo. Quest'anno però abbiamo aggiunto qualcosa in più, abbiamo aggiunto un regalo per la città e per i quartieri: cominceremo dal Municipio VII e porteremo un dipinto della Pinacoteca del Castello, di un anonimo ma che fa riferimento a un quadro di Tiziano. La nostra attenzione per lavorare sul centro, ma anche sulle periferie".

Curata da Stefano Zuffi, la mostra di Palazzo Marino gode di un allestimento molto interessante che mette in evidenza anche il retro del grande dipinto ed è stata realizzata con il sostegno di Intesa Sanpaolo e della Rinascente.