Il film narra le gesta di Lucius Modestus (il divo giapponese Abe Hiroshi), un aitante architetto dell'Antica Roma sempre alla ricerca di nuove soluzioni per migliorare i bagni termali cittadini. Quando, grazie a un imprevedibile paradosso spazio-temporale, si ritrova catapultato nel Giappone contemporaneo, riesce a carpire i segreti delle moderne tecnologie e a diventare una celebrità una volta tornato a casa.