Il video, prodotto dalla neonata Barter e distribuito a breve nelle sale da Istituto Luce Cinecittà, è una storia complessa, di paura e speranze, un'esplorazione in una realtà di un miliardo di persone che alterna riprese originali sulla realtà odierna, con dozzine di interviste a protagonisti e gente comune, con le immagini di repertorio di un mondo ormai passato, provenienti dall'immenso archivio storico dell'Istituto Luce. È stato girato in Tunisia, Egitto, Libia, Iran, e racconta attraverso l'evoluzione dell'Islam politico le vicende delle rivolte arabe iniziate nel 2011