Roma, 21 gen. (askanews) - Amici e colleghi, diversi esponenti del mondo politico, gente comune. In tanti si sono ritrovati alla Casa del Cinema di Roma alla camera ardente per l'ultimo saluto al regista Ettore Scola, scomparso il 19 gennaio a 84 anni. Tra i primi ad arrivare, Stefano Fassina, l'ex sindaco di Roma Walter Veltroni, l'attrice Simona Marchini, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, Enrico Vanzina e il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano."Uno dei protagonisti della stagione straordinaria del cinema italiano. Basta aver rivisto ieri sera in televisione quel capolavoro che è 'Una giornata particolare' per avere di nuovo il senso della sua straordinaria sensibilità, statura umana e civile".Tra le tante personalità del mondo dello spettacolo presenti, Luca Verdone, Marco Pontecorvo, Ricky Tognazzi, Sandro Veronesi, Gian Luigi Rondi, e dal mondo politico anche Achille Occhetto, ultimo segretario del Partito Comunista Italiano. Una lunga fila composta per rendere omaggio al feretro, su cui è stato posato un disegno del regista e amico Paolo Virzì, con scritto "Ettore si diverte moltissimo". Un omaggio a Scola che voleva proprio essere salutato in questo modo, con una grande festa tra amici alla casa del Cinema."Non vogliamo fargli un dispetto, quindi siamo qui sorridenti a festeggiarlo e a ringraziarlo, evitando aneddoti e ricordi vari. Siamo qui a dire che siamo stati felici di conoscerlo e di averlo avuto come maestro e come esempio".