Città del Capo (askanews) - Incontri ravvicinati del terzo tipo con gli squali in Sudafrica. Mick Fanning, un campione di surf australiano di 34 anni, ha dovuto respingere un agghiacciante attacco in diretta tv nel corso di una gara a Jeffreys Bay, nella parte orientale della provincia di Città del Capo, riuscendo a cavarsela senza un graffio."Me ne stavo seduto tranquillo e quando stavo per cominciare a muovermi ho sentito qualcosa che mi tirava, come se fosse rimasto impigliato nella cima legata alla gamba. Sono scattato come un molla sulla tavola, scalciando e urlando. Che strizza... Sono riuscito a colpirlo sulla schiena". Fanning, tre volte campione del mondo di surf e soprannominato "White lightning", "Fulmine bianco", era seduto sulla tavola quando lo squalo lo ha puntato ribaltandolo in mare. È stato poi recuperato dalle squadre di sicurezza immediatamente accorse, lamentando solo la perdita della cima che lo teneva collegato alla tavola da surf. Illeso ma molto scosso, com'era d'altronde lecito aspettarsi.(Immagini Afp)