Milano (askanews) - Non ci sono solo le emozioni e i fasti della prima, andare ad assistere ad uno spettacolo al Teatro alla Scala di Milano è un'esperienza indimenticabile, per tutti anche per i più piccoli.

Sta infatti registrando uno straordinario successo Il Barbiere di Siviglia per bambini, l'appuntamento di quest'anno firmato "Grandi Spettacoli per Piccoli", progetto nato per avvicinare i giovanissimi al mondo dell'opera come spiega Paola Bisi, responsabile relazioni esterne dell'Accademia Teatro alla Scala.

"Finalmente anche grazie all'apporto e al sostegno dei giovani dell'Accademia del Teatro alla Scala e dei giovani artisti, cantanti e ragazzi dell'orchestra, vengono proposte ai bambini anche molto piccoli, anche di 5-6 anni, opere del repertorio adattato appositamente per loro".

L'allestimento scenico dell'opera di Rossini, vestito di allegre sfumature, è stato affidato giovani studenti dell'Accademia Teatro alla Scala guidati da Stefania Cavallin, capo scenografo realizzatore del Teatro alla Scala. Un lavoro che arriva a conclusione di due anni di studi e di pratica e che traghetta i ragazzi nel mondo del lavoro.

"Loro sono molto bravi ma sono all'inizio della loro carriera e quindi era giusto dargli uno spettacolo che avesse le giuste dimensioni per loro, credo si siano divertiti perché lo spettacolo si prestava e perché essersi cimentati in tutti gli aspetti della realizzazione in tutte le loro competenze sia stato interessante".

Al pubblico dei piccoli è stato proposto uno spettacolo che vuole formare attraverso la semplicità delle emozioni che s'intrecciano al divertimento, una nuova cultura musicale e artistica anche grazie al laboratorio dei disegni organizzato con Giotto, Colore Ufficiale del programma di Sala, che porta un po' di divertente scompiglio nel tempio della musica.