Milano (askanews) - Un viaggio alla scoperta dei francobolli, piccoli e preziosi pezzetti di carta che sono vere e proprie opere d'arte. Milanofil, il salone internazionale dedicato al francobollo, è arrivato alla trentesima edizione, un appuntamento di grande significato come racconta la Presidente di Poste Italiane, Luisa Todini, che è intervenuta all'inaugurazione della rassegna filatelica a Milano.

"Quest'anno una festa in più, ogni anno è una festa, e per il trentesimo anno abbiamo riscostruito una piazza, un po' come quella nelle nostre città e dei nostri paesi dove sorge sempre uno o più uffici postali. E quindi la piazza accogliente della grande famiglia di poste. Come sempre consolidiamo la presenza dei bambini, consolidiamo il connubio con l'enogastronomia che molto spesso è protagonista delle nostre emissioni filateliche come eccellenze del Made in Italy e non solo".

Tante curiosità da scoprire e alcune novità come la Visual Card racconta Giovanni Accusani responsabile delle Filatelia di Poste.

"Abbiamo voluto unire la tradizione all'innovazione con un mezzo come la cartolina postale".

Basta scaricare il codice Qr e chi ha ricevuto la cartolina potrà vedere anche un video con il meglio di Milano e in futuro ci saranno cartoline digitali anche per altre città italiane.

"Quindi continuiamo a consolidare quelle che sono le esperienze positive e a cercare di innovare continuamente perchè la filatelia rappresenta qualcosa di antico e prezioso ma estremamente proiettato verso il futuro e comunque Poste nasce con il francobollo, poi si evolve diventa una grande azienda una conglomerata di assicurazione, finanza e servizi a tutto campo, ma il francobollo continua a rappresentare quella che è la nostra storia e la nostra vita in questi 155 anni".

Centrale nella storia delle poste il ruolo delle donne, che viene raccontato con una interessante mostra curata dall'archivio storico di Poste Italiane attraverso fotografie, filmati e strumenti di lavoro d'epoca.

Poste nasce nel 1862, la prima donna a lavorare in Poste è del 1865, oggi il 53% dei dipendenti sono colleghe donne per altro cresciute sempre nel tempo, quindi 155 anni di storia di azienda che praticamente ripercorre tutta la storia d'Italia dimostra il perfetto mix di genere ma nascere, cresce e consolidare una azienda che continua a dare ottimi risultati e continua a evolvere nel tempo".

Fra i filmati, anche video informativi del 1967 con testimonial di eccezione come Raffaella Carrà, che fa pubblicità al CAP, appena introdotto in Italia.