Roma, (askanews) - "E' più importante il riconoscimento del pubblico, sono più persone". Così Paolo Sorrentino ha commentato a Roma il "Ciak d'oro Grandi Protagonisti", il premio del pubblico vinto insieme a Margherita Buy, votati come i personaggi più significativi degli ultimi tre decenni. Il suo ultimo film, "Youth", presentato in Concorso a Cannes dove non è riuscito a vincere premi, sta però andando molto bene al botteghino."I film sono fatti anche e soprattutto per avere un rapporto con il pubblico, è la priorità il resto può venire o no, ma è meno importante, il pubblico è importante perché garantisce i film successivi". Così Paolo Sorrentino ha commentato il successo al botteghino del suo ultimo film "Youth", presentato in Concorso a Cannes, e ancora nelle sale, alla premiazione dei Ciak d'oro a Roma in cui ha ottenuto il "Ciak d'oro Grandi Protagonisti", insieme a Margherita Buy, votati come i personaggi più significativi degli ultimi tre decenni."Il pubblico c'è e ha i suoi alti e bassi, capita sempre, ma il cinema italiano mi sembra che vada, anche se potrebbe andare molto meglio, lo sappiamo tutti, ci sono migliaia di cose da fare, alcune si sta cominciando a farle, altre si spera che si faranno"."E' positivo il fatto che il pubblico stia andando al cinema di questi tempi, con il caldo - aggiunge Sorrentino - sfata anche luoghi comuni, le stagioni possono essere più lunghe, si tratta di insistere e dare continuità all'uscita di film durante l'estate, così gli spettatori si abituano all'idea che ci sono buoni film anche d'estate".