Sullo sfondo della crisi, questo documentario racconta la storia recente del nostro paese dal punto di vista socio-economico. Partendo dagli avvenimenti che riguardano la crisi e le morti per suicidio legate a situazioni di sofferenza economica, il regista tenta di offrire un punto di vista nuovo sugli aspetti più intimi della figura imprenditoriale. Questo ritratto è composto - spesso con l'utilizzo di un fuoricampo soprattutto acustico - grazie alle interviste al sociologo Francesco Alberoni, ai giornalisti Franco Di Mare e Sergio Luciano e alla moglie di un imprenditore suicida, Tiziana Marrone, e tenendo la telecamera sempre accesa su un imprenditore che opera nel settore degli accumulatori di energia da oltre trent'anni. La figura di quest'uomo aiuta il regista a delineare il ritratto di una generazione di giovani abituati a subire con rassegnazione la mancanza di prospettive e futuro nell'Italia odierna.