Roma, (askanews) - Meraviglie di pizzo targate Cristobal Balenciaga: corpetti, gonne, veli di ogni tinta e variazione sul tema del merletto. Sono in mostra a Calais nel nord della Francia. Creazioni rare e preziose, spiega la curatrice Catherine Join-Diéterle."Balenciaga ha usato il merletto in modi molto vari e sempre originali, staccandosi dai contemporanei come Dior. Ma sono anche abiti trasformabili come questi tre dietro di me".Trasformabili in varie declinazioni, ma sempre rispondenti all'esigenza dell'eleganza. La signora di Balenciaga fra gli anni Venti e gli anni Cinquanta ha degli standard oggi a noi sconosciuti."A quell'epoca si era sempre eleganti. Anche la mattina, anche se si portava un tailleur. Non dimentichiamo che a quell'epoca non si usciva senza cappello, non si usciva senza collant, e anzi all'epoca non si usavano i collant ma le calze. C'era l'abitudine a una tenuta d'insieme da capo a piedi".