Roma, (askanews) - Voleva prendersi una vacanza dall'essere un umano ed è diventato "goat man", "uomo capra": si chiama Thomas Thwaites il ragazzo britannico autore di questa performance, che ora vediamo scorazzare per le strade di Londra, ma che ha trascorso un po' di tempo nella Alpi svizzere assieme ai suoi simili a quattro zampe. Ma sentiamo l'autore. "Prima di questo ho fatto il dog-sitter al cane di mia nipote e stando con questi cani - che erano semplicemente allegri, felici di essere al mondo - ho pensato che questo fosse un sentimento bellissimo, da provare, e ho pensato di voler diventare un animale per un po', volevo prendermi una vacanza dall'essere un umano".Inizialmente Thomas aveva un progetto ancora più ambizioso. "Inizialmente avevo pensato a un elefante - racconta - ma ho lasciato stare perché gli elefanti in un certo senso sono molto simili agli umani. Possono diventare depressi o impazzire e vivono in famiglie con situazioni stressanti. Sono andato da una sciamana e lei mi ha detto di diventare una capra. Credo avesse ragione. E allora mi sono messo a fare la capra".Thomas spera che in futuro inventino una tecnologia, magari per essere capaci di saltellare o roba simile. La performance non è stata così facile: "La cosa più difficile è sostenere il peso tramite le braccia a lungo. Noi non siamo fatti per questo, siamo stati fatti per portare borse della spesa o lanciare lance"(immagini Afp)"