Roma, (askanews) - Donna, scrittrice, la prima ad aver scritto un libro insieme a Papa Francesco sul tema dell'arte. E' Tiziana Lupi, giornalista del "Mio Papa", autrice del volume "Papa Francesco - La mia idea di arte" (ed. Mondadori e Musei Vaticani), un libro in cui per la prima volta Bergoglio parla di arte, musei e società.L'autrice: "L'idea è nata dall'incontro con uno scultore argentino Alejandro Marmo, amico del Papa. Alejandro conosce Bergoglio da quando era arcivescovo, e insieme condividono l'idea di contrastare la cultura dello scarto. Il Papa ce ne parla sempre, Alejandro lo fa con le sue opere d'arte che vengono realizzate con materiale di scarto. Ci è venuta l'idea di coinvolgere Papa Francesco che non aveva mai parlato di arte fino a questo momento e il Papa ha accettato con entusiasmo".Il pensiero inedito di Bergoglio in tema di arte, un settore finora sconosciuto al grande pubblico. "Papa Francesco ha le idee molto chiare sull'arte: lui sostiene che l'arte sia da un lato uno strumento di evangelizzazione, dall'altra la cultura attraverso le mani e l'artista che deve diventare un modo per contrastare la cultura dello scarto".E c'è anche un aneddoto raccontato da Tiziana Lupi sulla data fissata per l'incontro con il Papa: "Quando ci siamo presentati ci hanno detto che il Papa ci aspettava il giorno prima, pià di un'ora. In realtà poi ci ha incontrato il giorno dopo".Un incontro bellissimo, un'atmosfera magica e familiare. "Quando sono andata alla messa di Santa Marta, volevo portargli un regalo. Gli ho portato un sacchettino, fatto da me all'uncinetto, dentro ho messo il pupazzetto che era sulla torta della prima comunione di mio figlio".