Milano, (askanews) - "Il suono analogico cova la sua vendetta Vol. 1". Sembra il titolo di un film l'Ep di esordio dei Santa Margaret, band nata a Milano dall'incontro tra la cantautrice Angelica Schiatti e il chitarrista Stefano Verderi, a cui si sono uniti Leonardo Angelicchio, Ivo Barbieri e Marco Cucuzzella. Cinque brani più un b-side strumentale registrati in analogico, su nastro a 24 tracce, disponibili solo in vinile e gratis in download digitale. "Non è un vezzo o un'operazione nostalgica ma la necessità di avere quel suono, quel timbro musicale" spiega Angelica. "L'idea di base è unire un sound non molto italiano, perchè non abbiamo una grande tradizione di rock blues, alla melodia italiana tipica del cantautorato" continua Stefano."Da quando è arrivato il digitale si è detto che l'analogico non serve più a niente: adesso invece si sta riscoprendo il vinile, per il modo di registrare analogico che regala cose diverse, questa è un po' la vendetta".Il progetto è piaciuto ad Aldo, Giovanni e Giacomo, che hanno scelto i brani "Riderò" e "Vieni a gridare con me" per la colonna sonora e il trailer del loro film di Natale. "Questa cosa ci fa onore, a noi loro piacciono e storicamente sono sempre stati attenti alle colonne sonore".Archiviata la parte in studio, i Santa Margaret pensano ai live e sognano Sanremo: sono tra i 60 finalisti delle "Nuove proposte". "Per noi è la tradizione italiana ed essendo noi attenti e legati alla storia sarebbe bellissimo".