Milano, (TMNews) - Un ritorno che coincide con un nuovo inizio. Noemi torna sul palco del Festival di Sanremo con due canzoni tratte del nuovo album "Made in London", che per lei è una svolta di vita e professionale: "Bagnati dal sole" e "Un uomo è un albero", di cui Noemi è anche autrice. "Sono stata scelta con Bagnati dal sole che è uno dei due pezzi meno sanremesi, questo coraggio mi ha colpito molto e mi fa affrontare questo Festival non dico in maniera rilassata ma un po' da outsider. Il fatto che questi due pezzi non siano fatti ad arte ma siano parte del mio progetto e lo rappresentino per me è molto importante".Un uomo è un albero, scritta con Diego Mancino, parla di come la cantautrice vorrebbe essere."La prima canzone è un pezzo più orchestrale, l'orchestra si divertirà molto a suonarla, ci sono dei fiati alla Beatles. È di auspicio per tutte le persone della mia età, a 30 anni è ora di tirare fuori il carattere senza aver paura di sbagliare o deludere qualcuno".Bagnati dal sole parla di una rinascita."E' un pezzo molto moderno, mi piace molto questa ritmica elettronica, rotolante che prende il sopravvento, i cori. È un pezzo molto diverso perchè c'è un testo molto semplice, ma non banale".I due brani riflettono la nuova maturità artista di Noemi: per il disco si è trasferita a Londra, dove ha lavorato con il produttore artistico Charlie Rapino. "Non volevo andare a Londra a fare il disco, ma stare a Londra e farlo, che lo spirito inglese di fare musica penetrasse nelle mie canzoni. Andare a Londra mi ha dato la possibilità di capire che mi piacerebbe che la mia musica arrivasse a più gente possibile, volevo allargare i miei orizzonti".Dopo il Festival c'è il tour: si parte il 17 aprile dal Teatro degli Arcimboldi di Milano e si chiude all'Auditorium Conciliazione di Roma il 23 maggio.