Roma, (askanews) - Dal 1999, quando vinse Sanremo nella categoria giovani con il brano "Oggi sono io" all'ultima partecipazione nel 2006, Alex Britti è tornato a calcare il palco dell'Ariston con la canzone "Un attimo importante". "La mia canzone musicalmente è una sorta di ricerca che parte da un mondo jazzistico, un giro francese, nel jazz chi suona sa cosa dico un 2-5-1 francese, però con una melodia da cantautore e una chitarra blues e dintorni, dintorni nel senso che ho usato un arrangiamento di chitarra abbastanza sperimentale o comunque poco pop, per lo meno la chitarra", ha raccontato in un'intervista ad Askanews.L'artista romano, classe 1968, spiega cos'è per lui l'amore dopo i 40 anni: "E parlo d'amore, una canzone dove parlo d'amore, dell'amore che si vive uno a 40 anni, anzi dopo i 40. Quindi un amore - ha spiegato - più consapevole, più esigente e spesso anche più pazzo se vogliamo".E Sanremo è sempre Sanremo, ancora di più con la conduzione impeccabile di Carlo Conti: "Torno a Sanremo con la consapevolezza che è una vetrina enorme, ti vede un sacco di gente e quindi noi che scriviamo le canzoni oltre che cantarle vogliamo che quello che facciamo lo ascolti più gente possibile, proprio per passione, per appagamento e quindi sono qui per quello", ha concluso.