Sanremo, (TMNews) - La bellezza come antidoto al clima di rabbia e ansia che si respira in Italia, simboleggiato dall'irruzione al teatro Ariston dei disoccupati del consorzio di bonifica di Napoli. Il giorno dopo il fuori programma, che ha aperto la 64esima edizione del Festival, i conduttori Fabio Fazio e Luciana Littizzetto rivendicano la scelta del tema della manifestazione, anche alla luce di quanto accaduto.La prima serata del Festival ha totalizzato quasi 11 milioni di spettatori: la prima parte è stata seguita da 12 milioni 466mila spettatori, la seconda da 5 milioni 680mila. La media ponderata è di 10 milioni 938mila con uno share del 45,93%. Dati che risentono della partenza ritardata della gara: la protesta ha occupato i primi 20 minuti di trasmissione, stravolgendo la scaletta.Il direttore di Rai Uno Giancarlo Leone ha ricostruito la vicenda secondo le informazioni della questura: i protagonisti dell'irruzione sono stati quattro, tre uomini e una donna, entrati all'Ariston con due biglietti comprati al botteghino e due dai bagarini: lei ha finto un malore per distrarre la sicurezza e consentire ai due che si sono visti in tv di mettere in atto la protesta. Sono stati denunciati per violenza privata.