Sanremo (askanews) - È iniziata con un doveroso omaggio a David Bowie, superospite a Sanremo nel 1997, la conferenza stampa di presentazione della 66esima edizione del festival della canzone italiana, su Raiuno dal 9 al 13 febbraio 2016, con conduzione e direzione artistica affidata per la seconda volta consecutiva a Carlo Conti che promette: il mio festival sarà "un mosaico".Sul palco dell'Ariston le protagoniste femminili saranno la prorompente modella e attrice rumena Madalina Ghenea, recentemente ammirata nel film "La giovinezza" di Paolo Sorrentino e Virginia Raffaele, già accanto al presentatore nel 2015. La vera sorpresa però sarà l'attore Gabriel Garko, per la prima volta dopo Chiambretti nel'97, co-conduttore maschile del festival.Tornerà il dopofestival, affidato a Nicola Savino alla Gialappa's. Come nel 2015, inoltre, 4 big verranno eliminati prima della finale ma uno di loro potrà essere ripescato grazie al televoto. Resta ancora un po' di riserbo, invece, sugli ospiti stranieri ma è di alto livello il parterre degli ospiti italiani con Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Renato Zero e i Pooh con Riccardo Fogli e Stefano d'Orazio e una promessa fatta al popolo del web: l'arrivo all'Ariston di Cristina d'Avena.