Roma, (askanews) - Primo viaggio in Libano per Salma Hayek. L'attrice e regista messicana è arrivata a Beirut per lanciare il film d'animazione "The Prophet" adattamento dell'omonimo libro del poeta libanese-americano Kahlil Gibran che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo ed è alla sua 163esima edizione.Il film, ha spiegato l'attrice, star anche nel prossimo film di Matteo Garrone "Il racconto dei racconti", è dedicato ai suoi antenati, in particolare a suo nonno che era libanese. Hayek è produttrice e doppiatrice del film."Grazie a questo libro ho potuto conoscere meglio mio nonno, attraverso questo libro mi sono arrivati i suoi insegnamenti sulla vita, per me questo è davvero un film molto personale".Alla presentazione a Beirut c'erano anche gli altri doppiatori Liam Neeson, Alfred Molina e Frank Langella. Il film esce ora in Libano e in estate negli Stati Uniti e ha un regista diverso per ogni capitolo del libro, e tra loro c'è anche la fumettista e regista iraniana Marjane Satrapi. Hayek con questo viaggio ha realizzato il sogno di visitare la terra dei suoi avi, ma ha voluto anche incontrare alcuni rifugiati siriani:"Ho iniziato a dare il mio supporto ai rifugiati siriani da un po'. Sono almeno tre anni che mi impegno per questo, quindi per me è davvero speciale essere qui e poter incontrare questa gente".