Roma (TMNews) - Rincari in vista sul caffè. Quantomeno per i produttori visto che i prezzi all'ingrosso, dopo una lunga fase di calmieramento, hanno invertito la rotta e iniziato a galoppare il rialzo. Solo nell'ultima settimana le quotazioni della qualità "Arabica" hanno guadagnato un 20 per cento.E' ancora troppo presto per dire se queste impennate verranno "trasferite a valle" dai produttori della miscela aromatica, non è scontato che il tutto porti a rincari sulla tazzina al bar, vista la perdurante incertezza che grava sulla ripresa economica.A spingere le quotazioni è stata una stagione eccezionalmente sfavorevole in Brasile, il primo produttore globale. Nell'emisfero sud ora è piena estate, e il passato dicembre ha registrato temperature e siccità da record, compromettendo i raccolti.