Roma, (TMNews) - Gioachino Rossini ovvero Elio, un viaggio in carrozza e in gondola fra la capitale, Napoli e Venezia, le tre città d'arte dove il compositore pesarese scrisse le sue opere italiane buffe e le tante opere serie, Tancredi e Semiramide, Bruschino e Italiana in Algeri... E accanto a lui Giuliana de Sio, la moglie Isabella Colbran. "Roma Napoli Venezia in un crescendo rossiniano" è il documentario firmato da Lina Wertmuller con tutto il suo amore per l'arte e la musica... Per raccontare la figura del musicista e gli splendori dell'Italia in un connubio ricco e indissolubile. "Rossini è Rossini, un genio assoluto, che scherziamo, eh?"dice la regista.Il documentario prodotto da Rai e Eutelsat con lo standard super HD 4K viaggia come un racconto in flashback nelle parole di Elio-Rossini e di Isabella-De Sio. E funziona sottolinea l'attrice come una grande opera di divulgazione: "Ci dà un sacco di informazioni divertenti e vive sulla musica, la musica classica, l'opera, molti di noi queste cose non le sanno, e al tempo stesso ci ricorda quale sia la bellezza dell'Italia anche grazie alla magia dell'alta definizione che ti fa entrare ancora di più nella bellezza" .