Roma, 13 gen. (askanews) - Uno striscione 5,30 x 5,90 con la scritta "Ciao Anita" e l'immagine della diva seduta sul bordo della Fontana di Trevi. E' l'omaggio di Roma ad Anita Ekberg, attrice svedese scomparsa a 83 anni e malata da tempo, morta in una clinica alle porte della Capitale.La sua immagine, srotolata davanti alle impalcature per il restauro della fontana tra gli operai al lavoro, ha suscitato curiosità nei turisti intenti a scattare foto e a lanciare le monetine in segno di fortuna, che hanno accompagnato con un applauso l'omaggio ad Anita. Lo striscione, un'iniziativa dell'assessorato alla Cultura, creatività, promozione artistica e turismo della sovrintendenza capitolina, resterà fino a domani, giorno dei funerali. Un doveroso omaggio, lo ha definito l'assessora Giovanna Marinelli, e un saluto della città all'attrice nel luogo dove con Federico Fellini e Marcello Mastroianni diede vita a una delle scene più famose della storia del cinema, il celebre bagno nella fontana de "La Dolce Vita", che la consacrò a icona di Roma, simbolo di bellezza e diva della cinematografia mondiale.