Roma, (TMNews) - Uno spazio che unisce libreria e biblioteca, dove i libri circolano liberamente, un punto di incontro di quartiere per aiutare chi è affetto da patologie psichiatriche come le psicosi. Si chiama Plautilla, dal nome di una pittrice e architetto del '600, la bibliolibreria gratuita nata per iniziativa dell'associazione Monteverde Legge e del Dipartimento di Salute mentale, ospitata nel centro diurno di salute mentale del quartiere romano. La coordinatrice dottoressa Patrizia Vincenzoni: "Fa parte del processo di riabilitazione, di riattivazione di competenze emotive, relazionali e sociali. E' un luogo di incontro, ci sono persone che vogliono comunicare e passare un po' di tempo insieme".Plautilla è aperta a chiunque sia interessato alla lettura. Maria Teresa Carbone, coordinatrice dell'associazione culturale. "Chi ha dei libri che non legge, spesso molto belli che restano sugli scaffali, li porta e le persone possono prenderli e riportarli se vogliono o tenerli in casa". L'iniziativa ha suscitato curiosità e interesse, arrivano tanti libri e altre corpose donazioni sono in vista.