Milano (askanews) - "Sono vissuto una decina d'anni in Toscana. Una domenica mattina arrivò Piero Pelù con il suo gruppo e mi portò una sua cassetta dicendomi di essere una rock band. Io ascoltai la cassetta che all'epoca non mi sembrò una cosa straordinaria e ahimè non ho mai richiamato Piero. A distanza di tanti anni non avevo nemmeno collegato quella persona alla band di successo che diventò il suo gruppo, i Litfiba. Dopo circa vent'anni ci ritrovammo ad Arezzo e lui mi ricordò di quella cassetta e mi disse 'sto ancora aspettando una tua telefonata'".Così Roby Facchinetti ha ricordato un aneddoto di oltre 30 anni fa che lo lega a Piero Pelù e a come non riconobbe il suo talento. Il cantante dei Pooh ne ha parlato nel corso della conferenza stampa di lancio della terza stagione del talent musicale "The Voice of Italy", in cui insieme al leader dei Litfiba è tra i vocal coach incaricati di scovare nuovi talenti musicali.