Roma (TMNews) - Nicolas Winding Refn arriva in Italia e i suoi fan accorrono: il regista danese è venuto a Roma per presentare l'home-video degli ultimi due film, "Drive" e "Solo Dio Perdona". "Non sapevo di essere un regista di culto qui, di certo adoro il cibo italiano e la vostra cultura. Sono cresciuto a New York vicino a Little Italy, quindi amo il cinema italiano e adoro la vostra disco anni '70".Il regista è diventato un idolo dei cinefili con la trilogia "Pusher", ma in quasi tutti i suoi film il filo conduttore è la violenza e la vendetta. "Di solito i miei film partono da un'idea di quello che io vorrei vedere, che non capisco da dove venga e cerco di non chiedermelo: voglio solo vedere dove mi spinge. - ha spiegato - E' come spogliare una donna: ogni volta sei interessato in maniera diversa, ma sai che sarà sempre eccitante".Per il regista la cosa più importante è la libertà creativa, che gli consente di fare film anche molto diversi, anche dopo il successo di "Drive". "Tendo a fare film con budget molto basso, per mantenere la mia libertà creativa e per evitare ogni pressione. - ha spiegato - Quindi dico a tutti: fate buoni film, ma fateli più piccoli possibile: questo vi eviterà molti mal di testa".Il suo prossimo progetto e una fiction tv su "Barbarella", ma il progetto è top secret. "E' un grosso passaggio per me, perché è il primo film con una donna protagonista: mi sento come se stessi diventando finalmente un uomo".