Milano, (TMNews) - 160 metri, tanto è profondo il Ligeia Mare, uno tra i grandi bacini presenti nella vasta regione dei laghi di Titano, maggiore luna del pianeta Saturno. Lo ha misurato la sonda interplanetaria Cassini, grazie a un radar costruito dall'Agenzia spaziale italiana (Asi) in collaborazione con la Nasa. Si tratta del primo profilo batimetrico effettuato su un mondo alieno, mai prima d'ora uno strumento aveva indagato così a fondo gli abissi di un corpo extraterrestre.Dai dati raccolti, risulta che il Ligeia Mare ha una profondità media paragonabile a quella del lago Michigan e un'estensione simile a quella del Lago Superiore, in Nord America, ma si differenzia dai bacini terrestri perché al suo interno ospita metano anziché acqua.Titano, dove le temperature raggiungono i 170 gradi sotto zero e metano ed etano scorrono allo stato liquido, è infatti l'unico corpo del Sistema solare in cui sia stata verificata la presenza di un ciclo idrologico non dissimile a quello in atto sulla Terra, ma con idrocarburi al posto dell'acqua.