Roma, (askanews) - Laura Marzadori, classe 1989, primo violino alla Scala di Milano è tornata a suonare nella sua città natale Bologna, al Teatro Manzoni per la rassegna "Talenti" dedicata alle nuove promesse.

"Bologna è la mia città, ci sono nata, ho la mia famiglia e tanti amici. E' più che un ritorno. E' sempre gradito per me tornare, sia per suonare che rivedere tutte le persone che lascio. A Milano si lavora tanto è non è facile tornare neanche per un paio di giorni".

Assieme a lei sul palco vecchi compagni di studi e amici, strumentisti rigorosamente under 35 che hanno dato vita nel 2013 all Orchestra Senzaspine. Il direttore Matteo Parmeggiani:

E' un'emozione fortissima suonare con Laura al Manzoni. Lei torna nella sua città di origine e ritrova tanti amici che non vedevano l'ora di poter tornare a suonare con lei, magari son o stati compagni di classe al Conservatorio e adesso siamo tutti al Manzoni all'interno del Bologna Festival. Siamo elettrizzati.

Nelle immagini le prove del concerto dedicato al repertorio francese, tra un Debussy e un Ravel.