Roma, (TMNews) - Gli elementi clou ci sono tutti: Peppa Pig, il piccolo George che piange lacrime vere, Pedro Pony, Danny Cane e Zoey Zebra. E con canzoncine e avventure lo spettacolo teatrale "Peppa Pig e la caccia al tesoro" ha già conquistato grandi e piccini anche in Italia, dove sabato si è svolta la premiere, prima tappa di una lunga tourneè che porterà lo spettacolo in tutto il Paese.Tra scenografie super colorate, pupazzi simpaticissimi ed un delizioso racconto, semplice ed interattivo, Peppa Pig e la sua famiglia viaggiano per monti, boschi ed abissi marini, alla scoperta di tanti animali, di tutti i mezzi di trasporto e soprattutto a caccia di tesori coinvolgendo il pubblico che balla e canta con Peppa.Uno spettacolo che conquista perché parla al cuore, come ha spiegato Claudio Insegno, regista dello show di pupazzi."Il pupazzo è il protagonista in assoluto. Il pupazzo diventa vivo per i bambini, gli attori ci sono, ma spariscono. Questi tratti molto semplici arrivano a tutti quanti, soprattutto ai bambini molto piccoli, non hanno bisogno di effetti speciali, parlano di quello che accade nella giornata tipo: della scuola, della famiglia, dell'amore, della malattia. E' divertentissimo e molto semplice e proprio per questo vincerà"Una produzione che in Gran Bretagna è alla terza edizione e che sta conquistando il mondo, ha aggiunto Roberto Indiano, produttore dello spettacolo."Lo spettacolo è semplice, in perfetto stile Peppa. Questo ci ha permesso di lavorare abbastanza in tranquillità. Ci aspettiamo che la tournée teatrale possa durare un anno e mezzo. Oggi il grande debutto, andremo avanti fino al 12 di maggio al Nazionale di Milano e poi riprenderemo da ottobre per tutta la stagione teatrale".Inventata dal genio inglese del trio Phil Davies, Mark Baker e Neville Astley, Peppa Pig è protagonista del piccolo schermo da dieci anni in territorio britannico. Dal 2010 anche in Italia, in tre anni è diventata il cartone animato più seguito dai bambini nella fascia di età da 0 a sei anni.