Turchia, (TMNews) - La lista dei siti turchi iscritti al Patrimonio mondiale dell'Umanità dell'Unesco si arricchisce di due nuovi luoghi: si tratta di Bursa e del vicino villaggio di Cumalikizik, nel sud della regione di Marmara, dove è possibile ammirare il sistema integrato urbano e rurale, ovvero il modello che all'inizio del XIV secolo pose le basi economiche dell'Impero Ottomano. Qui si trova anche la tomba di Orhan Ghazi, capostipite della dinastia ottomana. Sempre in Turchia è stata ammessa nella lista anche la città di Pergamo, la sua acropoli, e il suo "paesaggio culturale stratificato".L'Unesco, all'interno della 38esima riunione della Commissione sul Patrimonio dell'Umanità, ha raggiunto così un totale di 1.001 siti in ogni angolo del Pianeta. Da segnalare, per l'Italia, l'inserimento nella lista dei paesaggi vitivinicoli delle Langhe.