Roma, (askanews) - Anche la Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti a Firenze si apre ai percorsi multisensoriali, concepiti non soltanto per ipovedenti e non vedenti, ma anche per bambini, che potranno toccare con mano un percorso di dieci sculture.Le opere scelte sono capolavori di artisti, tra cui Giovanni Dupré, Vincenzo Gemito e Adriano Cecioni. Ad accomunarle, il naturalismo dei dettagli e delle scene rappresentate. "L'opera di Cecioni che abbiamo scelto è un canino, proprio perché questi temi siano più giusti per un bambino", ha spiegato Rosanna Morozzi, vicedirettrice della Galleria.La comprensione delle sculture è supportata da audioguide, fornite da BassmArt del gruppo Bassilichi. Il progetto è soltanto al suo inizio. "Il percorso rimarrà in maniera stabile, non è che duri solo un anno. Anzi, ci auguriamo che possa estendersi ad alte opere. Questa è un po' la prova", ha aggiunto Morozzi.