Mantova (askanews) - "Quello che conta è proprio il tipo di rapporto che le persone instaurano con la manifestazione e con tutto quello che viene proposto e che vanno ad ascoltare. Io credo che questo ci debba fare riflettere anche per il futuro, perché vent'anni sono stati un grande traguardo che non pensavamo di raggiungere, però non ci sentiamo quest'anno di fare una celebrazione, quanto di inaugurare un cantiere che possa cercare di ripensare e rivedere quali possano essere i futuri di questa manifestazione e delle manifestazioni che poi sono nate intorno a questa idea nata vent'anni fa". Lo ha detto, a trarre un bilancio della XX edizione appena conclusasi a Mantova di Festivaletteratura Luca Nicolini, uno degli storici membri del comitato organizzatore del'evento culturale.

"Tutto questo - ha aggiunto Nicolini - lo si vedrà tra uno, due, tre anni, non si sa. Però a noi piace pensare che da questa esperienza si possa uscire con la voglia di ricominciare a lavorare su nuove idee e su nuovi stimoli".