Roma, (askanews) - Quando lo spazio diventa un lusso e la popolazione cresce, la soluzione è risparmiare sui metri quadrati, soprattutto in una città come New York dominata dai grattacieli dove si ragiona in altezza e non ci si può più espandere. Per questo la Grande Mela ha deciso di puntare sui micro-appartamenti prefabbricati.Il progetto-pilota "My Micro NY" nel quartiere Kips Bay di Manhattan è arrivato quasi alla fine, a giugno i primi 55 pre-fabbricati di questo tipo dovrebbero essere completati. Appartamentini tra i 24 e i 34 metri quadri, soffitto alto tre metri, angolo cottura, bagno con doccia, e perfino balcone e ripostiglio. Per realizzarli si parte dallo scheletro d'acciaio, poi si aggiungono i muri, il soffitto e i vari componenti interni dell'arredamento.Un tempo, per le famiglie tradizionali, appartamenti sotto i 37 metri quadrati non erano concessi, ma adesso con i nuovi stili di vita e le famiglie sempre più composte da una sola persona o al massimo due, si è ripensato anche lo standard abitativo.New York non è la prima a voler risolvere così la mancanza di spazio, Tobias Oriwol, sviluppatore del progetto spiega:"New York è già indietro sulla costruzioni di case più piccole. In America Seattle, San Francisco, Boston, Washington DC, hanno già le micro-case che noi stiamo costruendo e già ci vivono".