Per la prima volta le piattaforme audio superano quelle video