Roma, 12 feb. (askanews) - Tra abiti glamour e l'abituale parterre vip si è svolto al Cipriani di New York il galà dell'AmfAR, l'annuale evento creato per raccogliere fondi per la lotta all'Aids. "L'hiv esiste ancora - ha dichiarato la dea nera delle passerelle, ancora impeccabile a 45 anni, Naomi Campbell, impegnata da 20 anni con AmfAR - Non abbiamo una cura. E ciò perché non ne sentiamo parlare ogni giorno nei telegiornali. Dobbiamo continuare a sostenere la causa e prestare attenzione. Stiamo ancora cercando la cura"."Perché è importante? Perché stiamo tentando di raccogliere tantissimi soldi per combattere l'Aids. E' una malattia che può colpire chiunque e dobbiamo fermarla", ha aggiunto la modella Constance Jablonski.Tra le tante modelle e star intervenute le stiliste Vera Wang e Donna Karan, Paris Hilton, Heidi Klum, Chelsea Clinton ed Harry Belafonte, premiato assieme all'attrice Rosario Dawson e al fotografo di moda Patrick Demarchelie per il loro impegno nella battaglia contro il virus. "Stasera è di fatto una festa - ha commentato Kennet Cole, membro del consiglio di amministrazione di AmFAR - Festeggiamo quanto siamo andati avanti, così tanto che riusciamo a vedere la luce in fondo al tunnel. Siamo molto vicini a quella cura. Stasera parliamo di questo e festeggiamo. Non saremmo qui, se non fosse per le persone che sono qui stasera".(immagini Afp)