TMNews (Roma) - L'attore premio Oscar Murray Abraham protagonista di un film italiano dove interpreta l'alter ego di Dante Alighieri: succede ne "Il mistero di Dante", pellicola diretta da Louis Nero dal 14 febbraio nei cinema. Attraverso verie testimonianze si indaga sul livello esoterico della "Divina Commedia", per cercare di comprendere il valore dell'opera sotto un altro profilo.Per Abraham Dante insegna molto ancora oggi."Questo mondo ha bisogno di aiuto, perché c'è un'enorme crisi, e assenza di speranza. Dante descrive un viaggio nel Purgatorio e nell'Inferno, che è un po' quello che sta succedendo oggi al mondo. Ma lui dice che c'è una via d'uscita, e bisogna avere speranza. Questo è il suo significato oggi". Abraham, indimenticabile Salieri in "Amadeus", ha una grande passione per la cultura italiana, non solo per Dante."L'Italia con la sua cultura ha dato un contribuito enorme al mondo, e il mondo oggi dovrebbe ricordarlo. Si parla solo della crisi politica, ma l'Italia ha dato tanto con la sua arte, la musica, la letteratura. Perché parliamo solo di Berlusconi e non di Vivaldi, Caravaggio, Calvino o Pirandello?"In questo periodo di crisi globale secondo Abraham c'è solo un uomo che può rappresentare una nuova guida, al pari di Dante."Ci sono pochi veri leader nel mondo oggi, e quando vedi un vero leader, non importa se condividi la sua fede, riconosci la verità: il Papa è un vero leader e credo avrà un effetto su molte persone, al di là della religione cattolica".