Roma, (askanews) - "Ci sono grandi autori naturalmente, quindi uno sa cosa può trovare quando il film è firmato da un grande regista, ci sono grandi film spettacolari hollywoodiani e anche lì l'esito è garantito, e ci sono tantissimi film di cui non si sa nulla". Così il direttore della Mostra del cinema di Venezia, Alberto Barbera, parlando del programma della prossima edizione, dal 2 al 12 settembre."Autori quasi sconosciuti o comunque che non hanno mai messo piede a Venezia, e sono film che in qualche modo lavorano sull'innovazione dei contenuti o della forma, o su entrambi, quindi il cinema di oggi e il cinema del futuro. Una Mostra deve lavorare d'anticipo e in contropiede - ha concluso Barbera - capire che direzione sta prendendo il cinema e dire ecco, lì sta succedendo qualcosa di nuovo e interessante, quelli sono i nuovi punti di riferimento del cinema di domani".